06 set 2009

IL FIORE DI LOTO

IL FIORE DI LOTO
Come Erasmo elogiava la pazzia
così vorrei brindare al fior di loto
che voglio discordar la vita mia,
del passato il dolor ; futuro ignoto.
Nè rompa la magìa l'astuto Ulisse
che i compagni volea legati al remo
"...ad Itaca di certo torneremo !"
ma lui solo di tutti sopravvisse.
Lasciatemi annegar...ma nell'oblio
ch'io non mi veda diventare vecchio
quando per caso guardo nello specchio
e del tempo che scorre pago il fio.
Voglio dunque mangiare il fior di loto
per primo per secondo e per contorno.
Me ne devo abbuffare tutto il giorno
e non nutrimi d'altro faccio voto.
chè vo' dimenticar chi son,chi fui
e soprattutto invero chi sarò
ch'io tollerare in fede mia non so
nè capir posso la ragion per cui
quando a fatica diventati saggi,
ci si debban bloccare gli ingranaggi
e dopo tante lotte e tante guerre
si debba andare ad ingrassar le terre.
Vorrei scordarmi il gran piacer dei fichi
oppur dimenticar la mia persona
e i falli suoi ,li novi e pur l'antichi.
Forse così potrei tornare in ....

Nessun commento: