09 lug 2010

PAZZIA POETICA CON DIZIONARIO



 a coloro che fanno poesia senza rima,




La ciclopica , incorporea immagine di te
urla nell'anima mia la canzone della mia
giovinezza.Maggio odoroso di fieni falciati
che maturano al sole......potere che tiene in
ostaggio gli odori del bivacco , orifiamma,
origano,orifizio,seme ultimogenito..guarda,
galantuomo , il cercine sul mio capo censura
cernecchi,pensieri di strega.La cocca di un
Cupìdo clemente si tende ,codolo pietoso e ti lancia
il dardo fatale,l'epicarpo trafigge,la noce spezza,
fattura alla fattucchiera, fetente feticcio di
feudale servaggio ,e splende adesso la luce perpetua
d'Amore fidato,fienagione finale di desideri a lungo
sperati,
complice fìgaro,figge Eros la freccia,letale ,sinistra al
cor duro,ma, qual destra Diana, inietta benefico farmaco al
cor che a bullo armato non perdona e qal lenza sottile
il leone conduce al lenzuolo ,ne lava il lezzo,e
finalmente l'illumina d'incenso.

Nessun commento: