09 lug 2010

SALLY

Sally ha preso un sacco di botte.



Sally ha le ossa rotte.


Ciononostante pare


che voglia o debba continuare a camminare.


Sally è splendida dietro gli occhiali neri


Sally non pensa...un mucchio di pensieri.


Sally ha mangiato un'ostrica andata a male


e quando ne vede una sta male,è naturale.


Per curarsi passeggia sulla spiaggia senza frutti


e non vede nessuno anche se ci sono tutti.


Alterna le tempeste a tramonti marini,


guarda gli occhi dei gatti e i salti dei delfini.


Certo vorrà la quiete dopo tanti malanni;


meglio stare un po' in porto e riparare i danni.


Ma un giorno guarda un'ostrica e invece di tremare


le riprende la voglia ancor di navigare.


Certo non è più un mozzo pieno di meraviglia:


ora può comandare financo una flottiglia.


Ora può andar sicura in cerca del tesoro


o su una spiaggia bianca a cercare ristoro.


Sotto le palme verdi può stare a riposare


e ascoltare serena i sussurri del mare.


Udrà ancora il muggito verde delle tempeste,


salterà ancor la nave dell'onde sulle creste


O forse un dio gentile i venti le darà


e a un'isola felice approdar la farà.

Nessun commento: